Assertività

Ultimamente mi è capitato spesso di parlare di assertività con i miei pazienti e mi sono resa conto che, non solo è messa poco in pratica, ma è anche un termine poco conosciuto.
Generalmente, in risposta ad una condizione o ad interazioni con altre persone che stimolano in noi una sensazione di imbarazzo o di disagio, rispondiamo nel più darwiniano dei modi: con la fuga o con l'attacco. A seconda del nostro "stile personale", possiamo rimanere in una posizione passiva, dove letteralmente subiamo la situazione o al contrario possiamo "attaccare", rispondendo o comportandoci in malo modo. Alcune persone rispondono in una terza maniera, nello stile "passivo-aggressivo", ovvero, quando l'individuo non manifesta apertamente la propria rabbia o disappunto, ma indirettamente fa o dice qualcosa che possa "vendicare" il torto subito. In tutti e tre i casi, in seguito si ha una sensazione spiacevole verso noi stessi oppure verso la persona o situazione che abbiamo appena affrontato e si possono scatenare una serie di pensieri svalutanti o di preoccupazione, come per esempio: "anche questa volta non ho avuto la risposta pronta!"; "sono un incapace"; "non avevo proprio voglia di fare questa cosa"; "forse ho esagerato ad urlare in quel modo"; "chissà se mi parlerà ancora dopo che gli/le ho detto quelle cose"; "me la pagherà"; ecc....
Oltre a reagire in maniera passiva o aggressiva, c'è anche una quarta modalità di risposta: essere ASSERTIVI, ovvero, avere un atteggiamento personale di affermazione del sé, che permette di essere capaci di farsi valere pur nel rispetto del degli altri. Quando ci comportiamo in maniera assertiva ce ne accorgiamo subito, perché stiamo bene! Siamo pervasi da una sensazione di soddisfazione e compiacimento per come ci siamo comportati, perché abbiamo fatto esattamente quello che ritenevamo più giusto, senza subire la volontà altrui oppure senza prevaricare qualcun altro.

 

Articolo scritto dalla Dottoressa Valeria Adami
per il "Progetto Mass Media"
pubblicato il 28.04.2018

788

Mitglieder im Südtiroler Psycholog/inn/en Verzeichnis

Zufälliges Mitglied »
NameJUDITH ANNA ARNOLD