Cosa vuol dire...

In questa sezione trovate un breve glossario per capire meglio le figure che operano nell'ambito della Psicologia e di cosa si occupano esattamente.

* Cosa si intende per "Dottore in tecniche psicologiche"

Il dottore in tecniche psicologiche ha conseguito la laurea triennale di primo livello in scienze e tecniche psicologiche, ha effettuato un successivo tirocinio professionale di almeno 6 mesi ed ha superato l'esame di Stato che consente l'iscrizione alla sezione B dell'Albo.
Nella sezione B dell'albo sono individuati i seguenti settori professionali:
- settore delle tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro;
- settore delle tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità.
Il dottore in tecniche psicologiche può operare sotto la supervisione di uno psicologo iscritto alla sezione A.
Le attività del dottore in tecniche psicologiche sono individuate dall'art. 1-quinques della Legge 11 luglio 2003, n. 170.

* Cosa si intende per "Psicologo"

Nell'art. 1 della Legge 56 del 18.02.1989 si legge che "la professione di Psicologo comprende l'uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito".
Lo Psicologo è un professionista in possesso di una laurea in psicologia, che ha effettuato un tirocinio della durata di un anno, presso un ente riconosciuto, ha superato l'esame di Stato ed è iscritto all'Albo professionale. Lo psicologo non può prescrivere e somministrare farmaci (compito esclusivo del medico specializzato in psichiatria).

* Cosa si intende per "Psicoterapeuta"

Lo Psicoterapeuta è uno psicologo iscritto all'albo (o un medico specializzato in psichiatria), che ha una specializzazione sanitaria post-lauream quadriennale, riconosciuta e autorizzata dal MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca).

* Cosa si intende per "Sezione A" - "Sezione B"

Dopo la laurea, è possibile conseguire un ulteriore diploma di specializzazione, un master o un dottorato di ricerca, a seconda dei propri obiettivi professionali: ci sono molte alternative, sia in campo pubblico che privato con una una grande scelta di indirizzi di specializzazione possibile. Per svolgere la professione di psicologo è necessario superare l'Esame di Stato e iscriversi all'Albo professionale.
L'albo si articola in:

- Sezione A – Psicologo
L'iscrizione è subordinata al superamento dell'Esame di Stato. Per iscriversi è necessario possedere la laurea specialistica in Psicologia e aver svolto un tirocinio pratico di almeno un anno. L'esame prevede tre prove scritte e un esame orale (discussione delle prove sostenute e del tirocinio, aspetti di deontologia e legislazione professionale).


- Sezione B – Dottore in tecniche psicologiche
L'iscrizione è subordinata al possesso della laurea triennale in Scienze psicologiche, allo svolgimento di un tirocinio pratico di almeno sei mesi e al superamento dell'Esame di Stato. L'esame consiste di due prove scritte (che vertono sulla conoscenza delle discipline psicologiche e dei metodi di indagine e intervento), una prova pratica (definizione e articolazione di uno specifico intervento professionale all'interno di un progetto proposto dalla commissione) e un esame orale (discussione delle prove precedenti, esposizione della attività svolte durante il tirocinio, aspetti di legislazione e deontologia professionale).

769

Membri dell'elenco degli Psicologi dell'Alto Adige

Iscritto/a »
NomeMARIA CRISTINA MANUELLO